Antonio Cassisa

Per fà questa ricettina vì ci vogliano poe ‘osine semprici semprici, ma alla fine vi leccherete le dita e chi ce l’ha anco i baffi. Lo so che ognuno ha la ricettina sua, che la su’ nonna la faceva ‘osì, che la su’ zia la faceva ‘osà e che come la fa la su’ mamma ‘un ce n’è! Che a quello ni ci garba la cipolla, a quell’artro l’aglio e quell’artro ni ci garba ‘r porro. Questa vì è come mi garba ammè, se però c’avete da dammi quarche ‘onziglio o rivelammi varche trucchetto… ditemeli!

Cosa ci vòle
– un po’ di pane raffermo, mellio se pane toscano
– pomodori maturi
– aglio
– basilìo
– saleppepe

Come si fa
Si rosola l’allio nell’olio un popoìno, poi ci s’aggiunge ‘r pomodoro talliato a pezzetti fini, a quadretti, a triangolini, a rombi e se vi riesce a palline… tanto poi si sfa!
Rimescolate tutto e poi aggiungete ‘r basilio tagliuzzato.
‘Un ce lo mettete tutto perché poi alla fine du’ foglioline ci vanno messe sopra intere!
Aggiungete saleppepe e mescolate còr mestolino di lennio!
Si fa coce’ una decina di menuti e poi s’aggiunge un po’ d’acqua.
Ci si pòle mette’ anche ‘r brodo vegetale, ma a me per esempio ir brodo mi ci fa caà e ci metto l’acqua.
Si riporta tutto a bollore e ci si fa sta’ per cinque menuti, poi ci s’aggiunge ‘r pane a pezzettoni.
Si rimescola e si fa còce per un’antra diecina di menuti sempre a bollore.
Poi, se c’è da aggiunge un po’ di sale aggiungetilo,
spengete il foo, stioccateci dù follioline di basilìo sopra, tappate e lasciate riposà per un’oretta.
Quando poi la servite, passateci un filo d’olio di vèllo bòno.
Bònappetito!

Antonio Cassisa
Dal blog “I Penzieri der Cassisa

2 Commenti

  1. daria burchielli Rispondi

    Antonio, setenarriordi tosta un popoino ir pane. E strusciaci un poino d’aglio. Io, insieme all’olio crudo, ciaggiungo anche un cucchiaio di grana.

  2. Antonio C. - Pisa Rispondi

    Un famoso esperto di cucina toscana, Paolo Petroni (pres. dell’Accademia italiana della cucina) sconsigliava vivamente il formaggio sulla pappa col pomodoro, consigliando, oltre all’olio crudo, eventualmente una grattata di pepe nero, ma come dicevo all’inizio e ribadisco sempre ognuno le ricette le interpreta a proprio gusto e piacimento e se te mi dici che un cucchiaio di grana alla fine ci sta bene sai ‘osa ti dìo ? Che la prossima volta ce lo provo anch’io !
    Grazie Daria.
    A.

Scrivi un commento